lunedì 08 aprile 2019 12:20 Età: 12 days

Boeing 737-800, il carrello non si retrae, 800 Max ancora a-terra

Categoria: Aeroporti, Altri scali, Safety Security , Archivio, Dossier, Incidenti aerei, Human factor, Piani di rischio, Std ICAO ENAC, Comitati

 

La restante flotta Boeing 737-800 è comunque operativa!

Almeno 100 vettori avvano in attività la versione Boeing 737-800, ma esistono anche e varianti Max 7, Max 9 e Max 10, a-terra in attesa delle risultanze delle investigazioni e della proposta di una variante al sistema relativo “all’assetto e all’indicatore di velocità”.  Nel frattempo operano le numerose versioni del Boeing 737, tra le quali anche il modello Boeing 737-800.

Nella giornata di domenica 7 Aprile uno della United Airlines con Boeing 737-800, immatricolato N27205, volo UA-848 da Chicago O'Hare (IL) a Orlando(FL) (USA), nella fase di salita dopo il decollo dalla pista 09R di Chicago la ha interrotto a 15,000 piede per l'impossibilità di retrazione del carrello. Mantenendo una velocità massima di 250 kts è riatterrato senz aulteriorei incoveniente sulla pista 28C, un'ora, circa. dopo il decollo.

Alla flotta Boeing 737-800 e altre versioni, comunque operative, si registrano i primi, al momento contraddittori riscontri relativi alle investigazioni della flotta MAX ancora a-terra.

Nella conferenza stama dello scorso 4 Aprile tenuta dal Ministro dei Trasporti Etiopico sono stati illustrati di dati preliminari, peraltro, proposti dal Washington Post, dove in risposta ad un interrogativo posto da un giornalista, la replica sarebbe risultata la seguente: "Moges did not mention MCAS by name during Thursday’s news conference, despite repeated questions from journalists, but her comments suggested that the system was activated during the flight and that the pilots were not able to disable it using the company’s recommended procedures."

Il giorno dopo, tuttavia, il National Trasport Safety Bureau-NTSB avrebbe sostenuto: "The preliminary report issued Thursday April 4, 2019, by the Ethiopia Aircraft Accident Investigation Bureau presents the initial information developed during their investigation of the crash of flight 302. NTSB investigators and technical advisers reviewed the draft preliminary report and provided input. The NTSB, FAA and Boeing have had access to the Flight Data Recorder data since it was downloaded, and investigators and technical advisers continue to analyze the data in coordination with Ethiopian authorities."