sabato 11 maggio 2019 14:39 Età: 73 days

Convertiplano Agusta AW609: quattro rinviati a giudizio

Categoria: Safety Security , Pubblicazioni, Dossier, Incidenti aerei, Human factor, Piani di rischio, Elicotteri

 

L'incidente del 2015 aveva causato due vittime: i piloti!

L'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) aveva inviato un team investigativo. L'incidente occorso il 30 ottobre 2015 all’aeromobile AW 609, immatricolato N609AG, nel quale era deceduti i due occupanti. In realtà il velivolo era un “convertiplano” sperimentale, completamente distrutto nell'impatto con il terreno.

Secondo alcuni testimoni, i piloti, avrebbero evitato che il velivolo si schiantasse sui caseggiati. Il “quadriplano” volava basso e in fiamme e avrebbe concluso il suo volo sui campi di mais, in prossimità di un cimitero. Il velivolo sperimentale militare era partito da Vergiate, in provincia di Varese, localizzato nei pressi dell'aeroporto di Malpensa, dove ha sede l'Agusta Westland. Il velivolo precipitato, Agusta Westland Aw 609, era una sorta di "ibrido" aereo-elicottero e – avrebbero sostenuto testimoni oculari - avrebbe preso fuoco sull'abitato.

L'innovativo progetto avrebbe registrato frequenti incidenti: era stato progettato per il decollo verticale e, con la rotazione dei motori, delle ali e delle eliche di novanta gradi, avrebbe potuto operare con un aeromobile in volo livellato e/o salita e discesa.

Il sostituto procuratore Ezio Domenico Basso avrebbe, all'epoca, aperto una inchiesta per "omicidio colposo con disastro aviatorio".

L’attività industriale del “convertiplano”, come segnalato dalla relazione al bilancio 2018 di Leonardo del convertiplano prosegue, vedi nota di pagina 74:

“Il programma AW609 prosegue verso la certificazione con la Federal Aviation Administration (FAA). Nel corso dell’anno è iniziata la sperimentazione in volo per l’acquisizione dei carichi di volo. È stato approntato un nuovo prototipo (Aircraft 4, AC4) che verrà utilizzato nel corso del 2019 per la verifica e validazione dei sistemi avionici; sempre nel 2018 è stata avviata la costruzione di AC5 che rappresenta la prima macchina di pre-produzione per condurre le prove di funzionalità e affidabilità previste per la futura immissione in servizio del Convertiplano”.

Il Giudice dell'udienza preliminare di Vercelli ha, intanto, rinviato a giudizio quattro dipendenti del gruppo Leonardo che erano indagati. I reati contestati rimandano a danno colposo, in relazione agli articoli del codice penale sul disastro aviatorio e sull’omicidio colposo. Il progetto del “covertiplano” nato negli Stati Uniti, è una collaborazione tra l’americana Bell e l’ex AgustaWestland.