mercoledì 27 novembre 2019 13:39 Età: 8 days

Infarto in volo, in crociera a FL 330, morto il comandante

Categoria: Aeroporti, Archivio, Dossier, Human factor, Std ICAO ENAC, Comitati , Aerolinee

 

Attivata la procedura di emergenza per un atterraggio immediato!

L'Airbus 320, immatricolato VP-BLH, con 50 passeggeri e 7 membri d’equipaggio, operava sulla tratta Mosca Sheremetyevo - Anapa sul Mar Nero, volo Aeroflot SU1546, ha richiesto un atterraggio di emergenza a Rostov. E' stato il secondo pilota ad effettuare un rapido l'atterraggio senza, tuttavia, poter salvare il Comandante di 49 anni.

Dopo il malore del pilota e dopo un inutile tentativo di trovare un medico a bordo, inutilmente, nonostante i soccorsi immeditamente intervenuti sottobordo.

L'emergenza per un malore e/o inabilità e/o decesso in volo di uno dei due piloti che solitamente compongono l'equipaggio di condotta di un jet commerciale è abbastanza raro e, comunque, il doppio pilota assicura un regolare atterraggio dell'aeromobile, ancorchè con specifica richiesta e “priorità assoluta” per un atterraggio, dopo una dichiarazione di emergenza.

Entarmbi i piloti, infatti, sono certificati per la condotta “safety” del volo.

La casistica/statistica di tali “incidenti” non è immeditamente disponbile anche se, i “media” hanno riferito di un qualche specifico evento/incidente.

Nel 2019 è deceduto un assistente di volo a bordo di un aeromobile della Hawaiian Airlines che operava da Honolulu a New York. Nel giugno 2018, un infarto ha coinvolto un copilota su un volo Flybe. Oltre 20anni addietro, nel 1996, un comandante su un velivolo della Britannia Airways  era deceduto mentre l'aeromobile era in discesa verso l'aeroporto di Malaga.