martedì 08 ottobre 2019 13:59 Età: 8 days

Aeroporto Capodichino, il Comitato No-Fly-Zone ha aperto una Petizione

Categoria: Aeroporti, Altri scali, Aerobasi, Capodichino , Pubblicazioni, Dossier, Convegni, Imp. acustico, Imp. gassoso, Piani di rischio

 

Indirizzata al Ministro delle Infrastrutture, al Presidente del Consiglio e della Repubblica

Venerdì 4 Ottobre, alle ore 11, presso la sala "Silvia Ruotolo" della V Municipalità Vomero Arenella in via Morghen, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione delle iniziative poste in essere dal comitato "No Fly Zone". Alla presenza del presidente della 5 Municipalità  Paolo De Luca, del consigliere della 5 Municipalità  Gianluca Tagliaferro e il presidente del comitato No Fly Zone Napoli, Stefania Cappiello.

Nella giornata di Sabato 5 Ottobre il comitato "No Fly Zone" ha allestito un gazebo informativo all'incrocio tra via Luca Giordano e via Alessandro Scarlatti, sarà replicato 19 Ottobre per la raccolta firme a sostegno di una petizione indirizzata al Ministero delle Infrastrutture, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed alla Presidenza della Repubblica. Hanno aderito all'iniziativa le associazioni "Assoutenti", "Cittadinanza Attiva in Difesa di Napoli", "Comitato Vivibilità Cittadina".

Il testo della informativa per la petizione è il seguente:

 

L'aeroporto di Capodichino non ha le caratteristiche strutturali per consentire l'aumento dei voli e contemporaneamnete il rispetto delle condizioni di sicurezza e di tutela dell'ambiente, del patrimonio culturale e del sito UNESCO. Con questa petizione al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti chiediamo:

1. di vietare decolli e gli atterraggi sulla città di Napoli e sui siti UNESCO

2. di fissare un limite di voli annui sullo scalo come previsto dalle normative vigenti

3. di modificare il DPR 202/2025 prevedendo un GATE intercontinentale per il SUD

4. di reinserire nel Piano Nazionale Aeroporti lo scalo intercontinentale di Grazzanise.