venerdì 21 febbraio 2020 16:51 Età: 2 yrs

Aeroporto Peretola, nonostante la sentenza del CdS riproposto il masterplan

Categoria: Aeroporti, Altri scali, Firenze, Archivio, Dossier, Ambiente, Piani di rischio, Std ICAO ENAC, Comitati , Aviation topics

 

Ignorata l'ipotesi che l'infrastruttura sia incompatibile con il territorio

Ma la costruzione di una infrastruttura aeroportuale ex-novo nello stesso spazio-sedime nel quale è stato pianificato il “nuovo” masterplan di Peretola sarebbe compatibile con il RCEA-Regolamento per la Costruzione e l’Esercizio degli Aeroporti, il Regolamento 139/2014 della UE e con gli standards EASA ed ICAO?

Possibile che i “patrocinatori” della nuova Peretola non si siano posti questo interrogativo?

Con il comunicato del CdA di Toscana Aeroporti in data 20 Febbraio 2020, a fronte della sentenza del TAR che aveva stoppato l'iter per la nuova pista. Provvedimento reiterato dal Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso di Toscana Aeroporti contro la stessa sentenza del TAR, tale dubbio non sembrerebbe esser stato posto e tantomeno analizzato.

Il testo del Toscana Aeroporti rileva:

"l Consiglio di Amministrazione di Toscana Aeroporti S.p.A , riunitosi in data odierna sotto la Presidenza  di Marco Carrai, ha preso atto e esaminato il contenuto delle sentenze del Consiglio di Stato che hanno respinto i ricorsi presentati, tra gli altri, dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero per i Beni Culturali, dell'Enac, dal Comune di Firenze, dalla Regione Toscana, dalla Città Metropolitana di Firenze e da Toscana Aeroporti stessa in merito alla sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana n. 723 del 2019.

Nella piena consapevolezza della necessità dell'Aeroporto di Firenze di dotarsi di una nuova pista e di un nuovo terminal per rispondere alle evidenti criticità infrastrutturali dello scalo - così come evidenziato anche nella missiva odierna dell’ENAC che chiede di porre in essere le attività di analisi, studio e progettazione confermando così la volontà di ENAC stessa per la realizzazione delle nuova pista di volo - , il CdA ha deliberato di procedere con gli atti necessari per portare avanti il procedimento relativo a Masterplan dell’Aeroporto di Firenze".