giovedì 01 ottobre 2020 16:41 Età: 2 yrs

Aeroporto Malpensa, stop dei voli Alitalia e una interrogazione

Categoria: Aeroporti, Fiumicino, Altri scali, Malpensa, Archivio, Dossier, Low cost, Std ICAO ENAC, Comitati , Aerolinee

 

In attesa del rilancio del vettore, delle nuove policy e del post-COVID-19!

 

E' stato un lungo addio, iniziato con il de-hubbing che ha riportato il long-range integrato nel sistema hub&spoke a Fiumicino, per completarsi con la giornata del 1 Ottobre 2020, nella quale Alitalia abbandona lo scalo del varesotto. La dinamica della diversificazione delle policy di “rete” della ex-compagnia di bandiera, quella del 2009, al 2014, al 2017 si completa in questo periodo, tra perdite consolidate, crisi COVID-19 ed una vaga ipotesi di rilancio del vettore.

Quale prospettiva e quale futuro per un assetto aziendale che deve ancora essere formulato da un management ancora non identificato? In attesa di altri scenari si colloca la seguente interrogazione parlamentare. E' stat presentata dall'onorevole Giorgio Mulè (FI).

"Al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, al ministro dell'Economia e delle finanze, al ministro dello Sviluppo economico.

Per sapere, premesso che:

diverse fonti di stampa hanno riportato la notizia che il vettore aereo Alitalia dal prossimo 1° ottobre 2020 abbandonerà l'aeroporto di Malpensa;

al momento, come riferiscono gli organi di stampa, la fonte della notizia, che ancora non è stata confermata, è individuata in non meglio precisati 'ambienti aeroportuali';

se l'abbandono di Malpensa da parte di Alitalia dovesse essere vero sarebbe estremamente grave per diversi motivi;

verrebbe completamente abbandonato un aeroporto che, nel 1998, aveva realizzato un apposito terminal che avrebbe dovuto fungere da base per i voli internazionali della compagnia di bandiera;

tale scelta, che formalmente non può essere adottata che dall'attuale amministrazione straordinaria, può influire in maniera rilevante sulle future strategie della compagnia aerea che, come previsto dalla legge, seppure con tutte le incertezze e le inefficienze che il Governo sta mostrando nella fase attuativa, sarà oggetto di acquisizione da parte di una Newco completamente pubblica–:

se la notizia corrisponda al vero ed, in caso affermativo, quali siano le motivazioni dell'abbandono di Malpensa da parte di Alitalia, e se tale decisione sia stata concordata, o almeno se sia stata comunicata, da parte dell'amministratore straordinario al presidente ed all'amministratore delegato incaricati della costituenda Newco pubblica ed al Governo".